Le 4 regole d’oro per evitare le forbici a Settembre!

11650778_10206816235748447_1824070688_n

Settembre è il mese dei miracoli…o per lo meno così sembra; dato che da quando ho aperto il mio Salone (ben 10 anni…) ogni Settembre che si rispetti arriva Lei, anzi peggio, Loro:  clienti che disperate mi dicono: “ Nicola, guarda che capelli secchi, spenti e sfibrati, si può fare qualcosa? Però guarda non vorrei tagliarli…”.

Io sono un parrucchiere serio, professionale ma non sono l’onnipotente…mi avvicino ai miracoli in realtà a volte, ma se mi dai un po’ di aiuto sicuramente il mio lavoro viene anche meglio…perché è come andare dalla nutrizionista e dirle: “ guardi durante le ferie ho preso 3 kg è possibile dimagrire senza dieta?”

Afferrato il concetto?

Prima di tutto foglio sfatare un mito: non è vero che noi parrucchieri abbiamo un rapporto amoroso con le forbici e proviamo piacere nel tagliare…NO…tagliamo perché amiamo i capelli con ogni fibra del nostro essere e non accettiamo di vederli sciupati, PUNTO.

Quindi, dato che mi dispiace davvero usare le forbici per quei casi quasi disperati, voglio darti tutti gli strumenti per non arrivare a settembre e farmi questa richiesta scomoda…dove io posso solo risponderti: NO con i capelli in questo stato si deve tagliare, ne va della mia professionalità.

Eccoti 4 SEMPLICI REGOLE da seguire…e basta!

1- USA LA PROTEZIONE  SOLARE

Tutti più o meno usiamo la crema protettiva per la pelle quando andiamo al mare, ma lo sai che anche i tuoi capelli ne hanno bisogno? L’esposizione prolungata ai raggi solari li danneggia esattamente come avviene per la pelle!

Se non vuoi ritrovarti con la paglia al posto dei capelli è  d’obbligo proteggerli con oli specifici per il tuo tipo di capello.

Ricorda inoltre di mettere un cappello o una bandana di cotone nelle ore più calde…se proprio devi esporti in quegli orari da evitare…fallo almeno mettendoci la testa!

2- RISCIACQUALI DOPO BAGNO IN MARE O PISCINA

Dopo ogni bagno, che sia in mare o in piscina, risciacqua sempre con cura la capigliatura con acqua corrente (non salata eh!) per eliminare il più possibile i residui di sale, sabbia o di cloro, acerrimi nemici della salute della nostra chioma.

3- LAVALI CON  PRODOTTI SPECIFICI

Altra cosa importantissima è usare shampoo e balsamo specifici per la stagione estiva.

Cosa voglio dire?

Ti vesti con i soliti vestiti sia in inverno che in estate? Ovviamente NO, la stessa cosa vale per i tuoi capelli, ogni stagione ha le sue caratteristiche ed i tuoi capelli necessitano di nutrienti e attenzioni diverse a seconda della stagione.

La parola d’ordine in Estate è nutrire, fatti consigliare dal tuo Parrucchiere o perché no…da noi! 🙂

4- NO A PIASTRA E PHON

Il capello in estate è più fragile e delicato che durante le altre stagioni. Evita, a maggior ragione, di stressarlo ulteriormente stirando la chioma con la piastra, facendo troppe pieghe con il phon oppure arricciandoli con il ferro.

Il calore di questi materiali potrebbero indebolire la struttura del fusto a tal punto da spezzarlo.

Lasciali quindi asciugare al naturale e se proprio non puoi farne a meno, applica sui capelli un prodotto termo-protettivo prima dello styling.

Sono veramente poche regole da seguire non credi?

Io penso che il gioco valga la candela per non essere costretta a tagliare, giusto?

Provare per credere…a Settembre mi ringrazierai invece di maledirmi! 😉

Nicola

Advertisements

I segreti per capelli al top anche d’inverno!

 

capelli inverno

 

Tutte noi ci impegniamo sempre a curare al meglio i nostri capelli durante l’estate, per difenderli dalle influenze nocive di sole, mare e salsedine. Ma spesso ci dimentichiamo di curarli nella stagione fredda.

In inverno, uno dei fattori fondamentali a danno dei capelli è rappresentato dall’aria molto secca. Tale principio non è valido unicamente per i luoghi chiusi, ma anche per l’aria dell’ambiente esterno. Si può applicare il seguente semplice principio fisico: più l’aria è fredda minore è il suo tasso di umidità. Ciò va di pari passo con la crescente propensione dei capelli ad acquisire idratazione dall’ambiente circostante.

Questo fenomeno è facilmente dimostrabile osservando la tendenza dei capelli a diventare sempre più crespi e sciupati, e lo stesso discorso vale per il cuoio capelluto che diventa estremamente sensibile.

 

 

Aggiungiamo altri due fattori critici a quanto già elencato ed il gioco è fatto. Al diminuire di ogni grado della temperatura, le ghiandole sebacee riducono la produzione di sebo del 10% circa, fino ad arrestarne completamente la produzione al raggiungimento di una temperatura di -8 °C [17.6 °F].

Un altro elemento che può creare condizioni sfavorevoli per il cuoio capelluto è l’utilizzo di spessi cappelli di lana, che spesso provoca anche fastidiosi pruriti.

C’è solo una via per difendere i capelli dalle insidie della stagione invernale: dedicargli molta cura utilizzando prodotti delicati ma efficaci. Durante questo periodo, inoltre, rincariamo la dose “torturandoci” con  phon (chi vuole uscire con i capelli bagnati se fuori fa freddo?) e piastra.

Allora come rimediare? La cosa più importante è utilizzare i prodotti giusti. Non è facile capire di cosa ha bisogno la nostra chioma, anche perché la cura dei capelli in inverno richiede prodotti diversi da quelli che usiamo in estate. Per questo motivo è meglio chiedere consiglio al parrucchiere. È vero, i prodotti che compriamo nel salone costeranno in genere di più dei prodotti che troviamo al supermercato, ma sono spesso più dolci per i nostri capelli e più efficaci.

 

Vediamo insieme cosa possiamo fare per passare indenni l’inverno!

Spuntateli So di aver toccato un tasto dolente, ma è consigliato spuntare i capelli ogni 6-12 settimane, per evitare le doppie punte e mantenere il fusto sano.

 

Usate sieri protettivi. L’uso di piastra e phon dovrebbe essere il più possibile limitato, ma capiamo che soprattutto d’inverno è molto difficile. Fate allora attenzione ad usare dei sieri protettivi specifici ad azione termoregolatrice che protegga il capello dal calore. E’ assolutamente sconsigliato utilizzare piastre liscianti sui capelli bagnati perché questa operazione porta l’acqua in essi contenuta fino al punto di ebollizione danneggiando i capelli e rendendoli rigidi e disidratati.

Non alzate la temperatura della doccia. Sì, d’inverno fa freddo, ma la doccia troppo calda impedisce di mantenere gli oli naturalmente protettivi sui capelli e questo li porta a seccarsi e spezzarsi.

Idratateli. Come accade per la pelle, in inverno i capelli tendono a seccarsi maggiormente quindi portate sempre con voi uno spray ad azione idratante. Cercate di non lavare troppo i capelli. Due volte alla settimana è sufficiente. Così la pelle non si seccherà e la vostra chioma rimarrà sana e protetta.

Usate una spazzola con setole naturali o in legno anziché in plastica. I capelli in inverno tendono ad elettrizzarsi; un metodo adoprato alla lotta contro il crespo è l’uso di questo tipo di spazzola, perché le fibre naturali agiscono diffondendo il sebo tra i capelli, il quale coprendo ogni ciocca blocca l’umidità e previene una buona dose di elettricità.

 

Un saluto e a presto dai vostri Hair Stylist!

Titty e Nicola

Vuoi conoscere le nuovissime tendenze moda? Te le raccontiamo noi (direttamente da New York)

NY 2

New York, New York

Energia, vitalità, tante persone provenienti da paesi diversi, colori…e, tanta tanta Moda & Stile!

Questo ci siamo portati via da New York e dalla Fashion Week di novembre alla quale abbiamo partecipato.

Ovviamente, insieme alle anticipazioni Trend & Look per la prossima primavera –estate 2015.

Che in questo articolo vogliamo condividere con tutti VOI!

Ny street 2

Quali sono le novità per i colorazione, taglio e acconciature?

I look prevedono capelli lunghi e lisci oppure il beach waves (onde morbide e quasi spettinate come appena uscite dall’acqua) e onde dinamiche ed eleganti.

Per quanto riguarda le acconciature: le scelte degli stilisti si concentrano principalmente su linee pulite ed essenziali (raccolto basic e treccia in tutte le sue varianti)  oppure su vere e proprie sculture con accessori floreali.

Una vera novità è lo sleek style: una pettinatura in cui la parte fronte dei capelli è pettinata all’indietro e fissata con un gel effetto bagnato, mentre il resto della chioma rimane libera sulle spalle. Un altro trend è la mezza coda di capelli lisci con la riga laterale.

Verranno portati anche accessori colorati e floreali – un po’ stile Hawaii.

Per quanto riguarda la colorazione si punterà su colorazioni naturali e, per chi vuole osare su curiose combinazioni bi-color con il castano.

red

Qual è il trend per quanto riguarda look e outfit nel suo insieme?

Per quanto riguarda il look nel suo insieme il trend è un ritorno allo stile Grunge.

Il Grunge è uno stile nato negli anni ’90: un mix di street style, vintage e rock star – inizialmente espressione di uno stile di vita “maledetto” e ribelle (non a caso uno degli iniziatori è Kurt Cobain), successivamente diventa lo stile urbano per eccellenza.

grunge_style_3

I capi must-have da avere nell’armadio? Camicie (specialmente se a quadrettoni), felpe over-size, gona scozzese, leggins urban style, scarponcini.

Il make-up? Risalto alle labbra con rossetti borgogna e rosso intenso, per gli occhi solo un filo di matita nera e il mascara.

I capelli? Sciolti, selvaggi e quasi spettinati.

A presto!

Titty e Nicola

Grunge-Fashion-Style-2013-595x382

Scopri la magia dei colori

Il colore dei tuoi capelli, del tuo rossetto, dei vestiti e degli accessori che indossi rivela qualcosa del tuo modo di essere, del momento di vita che stai attraversando, del tuo umore e di ciò che vuoi comunicare al mondo.

 

Qual è il colore (o i colori) che scegli di solito?

Il colore più affine ai tuoi gusti, o che senti, in questo momento della tua vita, più “tuo” svela molto di te, del tuo carattere, del tuo temperamento, delle tue attitudini e di come ti relazioni con  te stessa e con il mondo.

Vediamo insieme il significato dei vari colori e alcuni tratti della personalità associata ad ogni colore.

Scopri subito il tuo!

colours 1

 

Arancione:

Nello spettro luminoso si colloca fra il rosso e il giallo. Simboleggia l’armonia interiore e la creatività, la fiducia in se stessi e negli altri, la comprensione, l’equilibrio, la saggezza. E’ un colore che agisce sulla vitalità. Chi ama l’arancione è una persona energica, spesso in grado di cimentarsi in imprese fuori dal comune, comunque mantenendo sempre la serenità. Tendenzialmente ottimista, ripone in sé molta fiducia.

Rosso:

E’ uno dei tre colori primari, è il colore del sangue e dell’energia vitale. Simboleggia l’estroversione e la forza di volontà. Chi sente proprio questo colore è una persona dotata di grande personalità e fiducia in se stessa e molto passionale. Le persone che amano il rosso sono persone molto energiche, che amano la competizione e che hanno voglia di vincere. Spesso irrequiete e talvolta  presuntuose.

Rosa:

Il rosa, che si ottiene miscelando il rosso e il bianco, simboleggia la capacità di dare e ricevere amore. Ha la proprietà di alleggerire la mente e allontanare i pensieri negativi. Chi predilige questo colore è una persona capace di aprirsi agli altri e di  instaurare e mantenere rapporti basati sull’equilibrio fra il dare ed il ricevere.

Giallo:

E’ il colore della luce del sole. E’ collegato quindi all’energia, intellettuale e nervosa. Le tonalità del giallo favoriscono le capacità di concentrazione e l’estroversione. Chi ama questo colore è una persona aperta al mondo, estroversa, solare, amante delle novità. Solitamente dotata di una fervente immaginazione. Ha molte aspettative sul suo futuro, adora fare nuove esperienze e rinnovarsi.

Blu:

Il terzo dei colori primari, il blu è portatore di equilibrio, armonia e calma. Chi predilige questo colore è una persona pacata, con un forte equilibrio interiore, solitamente attaccata alle tradizioni e amante della stabilità.

Azzurro:

E’ il colore che simboleggia lealtà e idealismo. Chi sceglie l’azzurro è una persona tendenzialmente in armonia con le persone e l’ambiente che la circonda, che stringe legami molto forti con le persone che ama. Inoltre, l’azzurro è il simbolo della comunicazione attraverso la creatività.

Viola:

E’ il colore che simboleggia l’empatia. Chi ama il viola prova un forte bisogno di esser accettato e di piacere alle altre persone. E’ una persona in cui il lato emotivo tende  a prendere il sopravvento su quello razionale.

Verde:

Il verde è l’emblema della perseveranza e della conoscenza superiore. Emana un senso di equilibrio e armonia. Chi predilige questo colore, tende ad essere tenace nel perseguire i suoi progetti; per contro sviluppa una certa resistenza al cambiamento. Chi sceglie il verde tende ad essere piuttosto conservatore e abitudinario, nonché pervaso dal desiderio di fare bella figura e impressionare gli altri.

Bianco:

Agli antipodi del nero, esprime la fiducia nel prossimo , speranza nel futuro. Rappresenta la purezza e la voglia di cambiamento. Chi predilige questo colore ama il cambiamento e viene stimolato dalle novità che la vita gli presenta.

Nero:

Il nero è la negazione del colore; simboleggia la fine di una fase vitale. Il nero è pessimismo, ma anche ribellione. Chi ama il nero tende ad avere un atteggiamento pessimistico nei confronti della vita e attribuisce ad altri la responsabilità per quanto gli accade. Adotta un comportamento rinunciatario, o ribelle e aggressivo.

 

Al di là dei colori che preferiamo, ognuno di noi ha dei Colori Amici. Di cosa si tratta? Leggi qua

 
A presto!
Titty & Nico

Come sono fatti i nostri capelli?

Li pettiniamo, li laviamo, li tagliamo, li modelliamo, li coloriamo…vediamo insieme di cosa sono composti i nostri capelli e qual’è la struttura del capello 🙂
Ciò che vediamo del capello è il suo fusto. Nella parte nascosta si trovano il bulbo e la papilla che conferiscono nutrimento al capello.
Sezionando un capello ed osservandolo con una microcamera possiamo vedere che è composto da tre aree concentriche. Quella più interna è il midollo (la parte viva, responsabile della crescita del capello). La zona intorno al midollo è la corteccia, che conferisce volume. La parte più esterna è la cuticola, che è formata da cellule disposte come le tegole dei tetti.
N-Style capello
I nostri capelli sono fatti di acqua, cheratina, lipidi, minerali e pigmenti.
La cheratina è una proteina presente principalmente nella corteccia ed è composta da ben 18 aminoacidi (quelli presenti in maggiore quantità sono la cisteina, la cistina, la serina, l’acido glutammico,la glicina, la treonina, l’arginina, la valina, la leucina e l’isoleucina). Il processo di cheratinizzazione è regolato da ormoni, vitamine, fattori genetici e metabolici. Ecco perchè alcuni medicinali, diete particolari, stress possono influire negativamente sulla salute e quindi anche sulla bellezza dei nostri capelli.
La cheratina è responsabile della forma del capello: può essere deformata con il vapore acqueo (che sta alla base della messa in piega :-)).
lipidi, che sono costituiti essenzialmente da trigliceridi, cere, fosfolipidi, colesterolo, squalene e acidi grassi liberi, sono strettamente correlati alla produzione di sebo. Ecco perché la cura del capello e della cute sono inscindibilmente legate fra loro.
Ci sono poi i minerali (oligoelementi), che rappresentano una componente essenziale dei sistemi proteico-enzimatici. Vi è una correlazione diretta fra la quantità di oligoelementi presenti nel sangue e quelli presenti nel capello.
Vediamo insieme quali sono:
  • Ferro (più abbondante nei capelli rossi)
  • Magnesio
  • Zinco (fondamentale per la crescita del capello – infatti è indispensabile per la corretta attività delle cellule germinative della matrice)
  • Rame
  • Piombo (più abbondante nei capelli castani)
Una carenza di proteine o sali minerali si può intuire se al microscopio si vede un fusto sottile associato a bulbi molto piccoli.
E infine vi sono i pigmenti, responsabili del colore naturale dei nostri capelli. Sono composti da melanine, solubili negli acidi forti e decolorabili con acqua ossigenata. I melanociti sintetizzano due principali titpi di melanina: l’eumelanina (scura e presente nei capelli neri) e la feomelanina (più chiara e presente nei capelli dorati, biondi e rossi).
Il nostri capelli sono un microsistema perfetto nella sua complessità. La loro salute e la loro bellezza dipendono dall’equilibrio di tutti i componenti. Ecco perché, in N-Style, ci dedichiamo in maniera particolare alla cura della cute e del capello.
A presto!
Nico & Titty
N-Style Consigli di Bellezza

Consigli di Bellezza N-Style: N°1 – lo shampoo

Ciao!

Abbiamo deciso di creare una rubrica all’interno del blog in cui scrivere quello che diciamo a chi viene nel nostro salone sulla cura della cute e del capello e l’abbiamo chiamata “Consigli di Bellezza N-Style”

Vi piace l’idea?

Oggi la inauguriamo partendo da qualcosa che avete fatto migliaia di volte nella vita…

Cosa?

Lo shampoo!

Eh sì…perchè essendo una delle attività di autocura domiciliare più frequenti è molto importante farlo nella maniera migliore.

N-Style Consigli di Bellezza

I capelli opachi, spenti, magari disidratati e con doppie punte, oppure, al contrario unti, si sa sono proprio brutti a vedersi. E spesso sono la conseguenza dell’utilizzo di prodotti inappropriati per il proprio capello e per la propria cute, oppure di cattive abitudini di lavaggio e asciugatura a casa.

Il punto di partenza per capire di cosa hanno bisogno i vostri capelli e la vostra cute è fare un check-up professionale (meglio se con microcamera). Scoprire se i vostri capelli sono grassi, o secchi o sfibrati e se la vostra cute è disidratata, grassa o sensibile è la base per farvi consigliare gli shampoo, gli oli, i balsami e tutti i prodotti per l’autocura veramente indicati per i vostri bisogni.

Di questo parleremo più dettagliatamente in un prossimo post 🙂

Intanto, ecco alcuni consigli su come farsi lo shampoo a casa:

  • è importante dedicare il giusto tempo a questa operazione : uno shampoo fatto di fretta ha  degli effetti davvero controproducenti!
  • è fondamentale eseguire sempre due shampoo: il primo per la cute (purificante, detossinante a seconda della cute) ed il secondo per il capello (idratante, nutriente a seconda di cosa ha bisogno il capello)
  • è bene fare un delicato massaggio sulla cute, così come viene fatto in salone: sfregare con troppa energia può irritare la cute
  • utilizzare acqua tiepida
  • quando si asciugano i capelli con l’asciugamano è preferibile tamponare: sfregare può far spezzare i capelli o comunque rovinarli

Ti sono utili questi consigli? Faccelo sapere commentando questo post!

A presto!

Nico & Titty

N-Style Firenze cura capelli

Vuoi contrastare la caduta autunnale dei capelli? Scopri come!

N-Style Firenze Caduta capelli

In autunno si sa, i capelli cadono molto più che in altre stagioni. E’ un fenomeno che coinvolge tutti: donne e uomini. Si tratta della caduta stagionale.

Le sue cause non sono ancora chiare: c’è chi lo ricollega ai ritmi della natura sottolineando l’analogia con le foglie degli alberi, chi lo riconduce ad un’eredità genetica  (molti mammiferi infatti hanno la muta del pelo), altri studiosi ritengono, infine, che vi sia una relazione con il rapporto fra ore di luce e di buio (che incide su alcuni ormoni).

Sebbene si tratti di un fenomeno fisiologico, in molti casi porta, nel tempo, ad un diradamento della chioma. 

Come contrastare la caduta autunnale dei capelli?

E’ bene agire sinergicamente su due fronti:

“interno” – l’alimentazione: fornire all’organismo tutte le sostanze nutritive coinvolte nella salute del capello

“esterno” – trattamenti anticaduta e prodotti specifici

Partiamo dal fronte “interno” e scopriamo insieme quali sono le sostanze nutritive indispensabili per la salute dei nostri capelli:

  • omega 3
  • vitamina A
  • vitamina C
  • vitamina B12
  • ferro
  • zinco
  • biotina
  • acido alfa-linoleico

E’ bene dunque, soprattutto nei mesi autunnali, includere nella nostra dieta cibi contenenti queste sostanze. Quali sono?

  • spinaci, broccoli e bietole contengono le vitamine A e C
  • il salmone è ricco di omega 3, ferro, vitamina B-12
  • legumi (in particolare fagioli e lenticchie) sono ricchi di ferro, zinco e biotina
  • la frutta secca, in particolare le noci, mandorle e anacardi, sono un’ottima fonte di minerali: contengono zinco e acido alfa-linoleico

Ora passiamo al fronte “esterno”.

E’ davvero importante, subito dopo le vacanze o anche a inizio autunno, farsi fare dal proprio acconciatore un check-up della cute e del capello per verificare lo stato della cute e dei capelli.

In seguito a quanto emerge dal check-up l’acconciatore consiglia un percorso “su misura” che prevede trattamenti da fare in salone, shampoo e prodotti specifici da utilizzare a casa.

Ogni percorso base anti -caduta  prevede:

  • uno o più trattamenti anticaduta in salone (per idratare la cute e stimolare la microcircolazione del cuoio capelluto)
  • l’utilizzo di uno shampoo professionale purificante e delicato per il lavaggio dei capelli a casa
  • lozioni: nutriente per la cute e rinforzante per il capello

In N-style, in partnership con la divisione Ricerca della Redken abbiamo arricchito il percorso anti-caduta con un’attenzione particolare anche al rendere i capelli più spessi e più corposi.

Il  percorso di cura autunnale del capello N-style, infatti, prevede anche trattamenti e prodotti contenenti alcune molecole innovative:

  • Ceramide: che rinforza la fibra capillare e previene la rottura del capello
  • Filoxane: aumenta lo spessore del capello
  • SP-94: una molecola che nutre il cuoi capelluto creando così condizioni migliori per la crescita del capello

Il nostro obiettivo è: investire sul Tuo capitale capelli!

N-Style Firenze cura capelli

I risultati, percepibili da subito sono:

  • capelli più voluminosi
  • cute che respira
  • capelli morbidi al tatto e luminosi alla vista
  • la messa in piega che dura più a lungo

E poi ci sono i risultati nel lungo periodo…quelli che vedrai fra cinque, dieci, vent’anni 🙂

Vuoi informazioni più specifiche sul percorso di cura autunnale del capello N-Style? Hai domande?

Compila il form sottostante e ti risponderemo!

A presto!

Nico & Titty